74º Anniversario Eccidio dei Limmari

74º Anniversario Eccidio dei Limmari

In una bella giornata di sole autunnale, a Pietransieri - Roccaraso, si è svolta la 74esima Commemorazione dell’Eccidio di Limmari, una data che il paese, l’Abruzzo e l’Italia intera non dimenticheranno mai, perché a perdere la vita da innocenti, per mano di un esercito crudele e feroce, quello tedesco, furono 128 persone, di cui 60 donne e 34 bambini sotto i 10 anni.

A distanza di tanti anni, il ricordo, sempre vivo, e la loro commemorazione, lasciano ancora una forte emozione, nonostante tutto, positiva. Sì, positiva, perché il loro giorno, il 21 novembre, aggrega, unisce, avvicina, persone sconosciute fra loro, giovani e bambini di provenienze diverse, familiari ma anche estranei, che rendono omaggio alle vittime, i cui nomi scorrono salendo la stradina che porta al sacrario. Anche quest’anno, in una data tanto mesta, qualcosa di bello è avvenuto: è stato inaugurato un gemellaggio tra la Scuola primaria di Roccaraso e quella “11 febbraio 1944” di Pescara ed è stato emozionante vederli seduti uno accanto all’altro, con i loro palloncini colorati e le loro bandierine tricolori, stringersi attorno ad un evento tanto tragico che però, come ha ricordato il parroco durante l’omelia, ha lasciato germogliare qualcosa di buono e di sano: l’unità, la fratellanza, l’unisona vocina di centinaia di bambini che ha gridato forte al cielo la voglia di Pace.

In ognuno di noi resterà a vita il ricordo di questa e di tante altre stragi compiute dall’uomo, durante le tante guerre, che continuano a ferire l’umanità ma che da esso, possa trarsi l’insegnamento più bello da trasmettere alle generazioni nascenti e future, è davvero una grande ricchezza: amiamoci affinché si possa davvero costruire un mondo senza odio, un mondo in cui popoli e popolazioni diverse, in ogni aspetto, sappiano coesistere nel pieno rispetto di ogni essere umano che ne fa parte, un mondo in cui gli anziani sono la miglior scuola da cui apprendere, gli adulti i portatori sani di rispetto e solidarietà e i bambini la certezza che tutto ciò germoglierà e fiorirà in un mondo colorato e pacifico.


Pubblicata il 27 novembre 2017

Condividi

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.

Approfondisci